I piani di razionalizzazione

Per il parere della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti della Emilia-Romagna n. 136/2017 le risorse provenienti da piani di razionalizzazione vanno in deroga rispetto al tetto del fondo solamente se prevedono lo svolgimento di attività aggiuntive. Il...

Personale in mobilità: trattamento economico

Al personale trasferito in mobilità per passaggio di funzioni tra pubbliche amministrazioni spettano solamente i compensi di salario accessorio che hanno natura fissa e continuativa. In questa direzione vanno le indicazioni dettate dalla sentenza della sezione lavoro...

Il tetto al fondo e le posizioni organizzative

Si deve applicare alle risorse destinate alla indennità di posizione e di risultato delle posizioni organizzative nei comuni privi di dirigenti il tetto dettato al fondo per il salario accessorio del personale. All’interno di questo totale è rimessa alla autonomia dei...

La responsabilità per assenteismo

Matura responsabilità amministrativo/contabile a seguito dell’accertamento della illegittimità delle assenze: è questo il principio fissato dala sentenza della Corte dei Conti della Toscana n. 128/2017. La condanno segue ad una sentenza penale passata in giudicato,...

LA REVOCA DELLA POSIZIONE ORGANIZZATIVA

Le posizioni organizzative non possono essere revocate solamente perché cambia il sindaco: è questo il principio affermato dalla sentenza della sezione lavoro della Corte di Cassazione n. 9728/2017. Ecco il principio di diritto che viene affermato: “la revoca degli...

L’AUTORIZZAZIONE AL LAVORO STRAORDINARIO

Per la sezione lavoro della Corte di Cassazione, sentenza n. 12360 del 17 maggio 2017, l’autorizzazione orale allo svolgimento di lavoro straordinario è da ritenere legittima ed impegnativa per l’ente. Tale prova può maturare anche a seguito di deposizioni...

LA PESATURA DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE

LA PESATURA DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE La pesatura delle posizioni organizzative deve essere effettuata dalle amministrazioni ogni qual volta vengono modificati gli assetti dell’ente ovvero in presenza di una diminuzione delle risorse destinate a questa forma di...

LA SPESA PER IL PERSONALE IN COMANDO

  La deliberazione n. 12/2017 della sezione autonomie della Corte dei Conti detta il seguente principio di diritto: “La spesa relativa al personale utilizzato in posizione di comando esula dall’ambito applicativo dell’art. 9, comma 28, del d.l. n. 78/2010, ferma...

11 (parere taglio fondo) (9 aprile)

IL TAGLIO DEL FONDO PER LA CONTRATTAZIONE DECENTRATA Per il parere della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti della Liguria n. 27/2016, nella determinazione del taglio del fondo per la contrattazione decentrata si deve tenere conto del personale...

10 (verifica trasparenza) (9 aprile)

LA VERIFICA DELLA TRASPARENZA Entro il 30 aprile bisogna pubblicare sui siti la verifica del rispetto delle previsioni legislative sulla trasparenza, a cura degli OIV o nuclei di valutazione. Le parti del sito che devono essere verificate sono significativamente...

L’ARAN SULLE FERIE DEI SEGRETARI

Per l’Aran, “se presso l’ente di assegnazione l’orario di lavoro è articolato su 5 giorni settimanali, il numero di giorni di ferie spettanti è pari a 28 giorni annuali (26 per il segretario al primo impiego presso la pubblica amministrazione)”. Questa disposizione si...

L’INTESA PER IL RINNOVO DEI CONTRATTI NAZIONALI

Con la intesa stipulata il 30 novembre tra Governo ed organizzazioni sindacali si rende possibile l’avvio del rinnovo dei contratti collettivi nazionali di lavoro, che sono fermi dalla fine del 2009: il documento si caratterizza inoltre per lo “scambio” tra l’impegno...

VERSO LA RIFORMA DELLA DIRIGENZA PUBBLICA

Entro il 27 novembre il Governo adotterà il decreto legislativo di riforma della dirigenza pubblica, sulla scorta della delega conferita dalla legge n. 124/2015, cd riforma Madia. Si ricorda che lo schema di decreto legislativo è stato approvato dal Consiglio dei...

GLI INCARICHI DIRIGENZIALI

Nel conferire gli incarichi dirigenziali le amministrazioni pubbliche devono dare corso ad una procedura comparativa ed alla rotazione, anche se sono in servizio presso l’ente un numero ridotto di dirigenti. E’ quanto ci dice il parere della sezione regionale di...

IL PUNTO SUI DIRITTI DI ROGITO DEI SEGRETARI

Per la Corte dei Conti si devono ritenere esclusi dalla percezione dei diritti di rogito i segretari di fascia A e B che svolgono la loro attività in comuni privi di dirigenti dalla possibilità di percepire i diritti di rogito. Sono queste le indicazioni contenute nel...

Il buono pasto e la contrattazione decentrata

La contrattazione decentrata non ha alcun titolo per intervenire sulla disciplina dei buoni pasto, salvo che per individuare i dipendenti che possono fruirne durante un periodo di interruzione più ridotto. Le risorse del fondo per la contrattazione decentrata, neppure...

IL TETTO DI SPESA PER LE ASSUNZIONI FLESSIBILI

IL TETTO DI SPESA PER LE ASSUNZIONI FLESSIBILI Le amministrazioni possono dare corso ad assunzioni flessibili nei limiti del tetto di spesa destinato alle stesse finalità nel 2009 o nel triennio 2007/2009 o nel caso in cui in tali anni non vi sia stata spesa per...

LA RESPONSABILITA’ PER DANNO ALL’IMMAGINE

LA RESPONSABILITA’ PER DANNO ALL’IMMAGINE La percezione di tangenti provoca un danno all’immagine dell’ente e di conseguenza la maturazione di responsabilità amministrativa; nella sua quantificazione occorre fare riferimento al clamore del fatto, alla sua gravità,...

IL PUNTO SUI DIRITTI DI ROGITO DEI SEGRETARI

La Corte dei Conti rilancia il divieto di erogazione dei diritti di rogito ai segretari che sono dirigenti. In questa direzione va il parere della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti dell’Emilia-Romagna n. 74 dello scorso 15 settembre. Esso ci dice...

OBIETTIVI E INDENNITA’ RISULTATO

La non assegnazione di obiettivi ai titolari di posizione organizzativa, come ai dirigenti, determina il divieto di erogazione della indennità di risultato. In questa direzione vanno le indicazioni dell’Aran e delle sezioni giurisdizionali e di controllo della Corte...

LE ASSUNZIONI IN MOBILITA’ VOLONTARIA

LE ASSUNZIONE IN MOBILITA’ VOLONTARIA La deliberazione della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti del Piemonte n. 93 dello scorso 13 luglio chiarisce che le assunzioni in mobilità volontaria sono consentite nelle amministrazioni che stanno effettuando...

La festa del Santo Patrono

LA FESTA DEL SANTO PATRONO La giornata del santo patrono è ai fini dell’applicazione del contratto del personale del comparto enti locali equivalente a quelle festive infrasettimanali: di conseguenza per il parere Aran Ral 1849 le attività aggiuntive svolte devono...

Il fondo 2016 (5 giugno 2016)

IL FONDO PER LA CONTRATTAZIONE DECENTRATA DEL 2016 E’ opportuno che le amministrazioni costituiscano rapidamente il fondo per la contrattazione collettiva decentrata integrativa del 2016, così da consentire il rapido avvio delle trattative e la stipula del contratto...

Ferie personale in comando (5 giugno 2016)

LE FERIE DEL PERSONALE IN COMANDO Il personale in comando deve fruire delle ferie presso l’amministrazione in cui svolge la propria attività. Per l’Aran, nel caso in cui ciò non avvenga, le stesse possono essere fruite anche dopo il rientro presso la propria...

Onnicomprensività (31 maggio 2016)

LA VIOLAZIONE DEL PRINCIPIO DELLA ONNICOMPRENSIVITA’ DEL TRATTAMENTO ECONOMICO DEI DIRIGENTI   La violazione del principio di onnicomprensività del trattamento economico accessorio dei dirigenti determina la maturazione di responsabilità amministrativa. La...

Assunzioni flessibiIi (24 maggio 2016)

LE ASSUNZIONI FLESSIBILI   Il parere della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti dell’Abruzzo n. 92 del 28 aprile ritiene che gli oneri per le convenzioni ex articolo 14 del CCNL 22.1.2004 non siano compresi nel tetto di spesa per le assunzioni...

Fondo 2016 (16 maggio 2016)

LA COSTITUZIONE DEL FONDO PER LE RISORSE DECENTRATE 2016 Le amministrazioni devono dare subito corso alla costituzione del fondo per le risorse decentrate del 2016, così da giungere alla sua ripartizione entro l’anno. Sulla base delle più recenti indicazioni della...

LE INCENTIVAZIONI DEI TECNICI ILLEGITTIME

La erogazione delle incentivazioni ai tecnici per i servizi di manutenzione e/o per l’affidamento della gestione della raccolta e smaltimento dei rifiuti è illegittima e matura responsabilità amministrativa. Sono queste le indicazioni di maggiore rilievo contenute...

IL DIRITTO DI ROGITO PER I VICESEGRETARI

I diritti di rogito spettano ai vicesegretari non dirigenti a prescindere dall’inquadramento del segretario nella fascia A, B o C. In questa direzione va il parere della sezione di controllo della Corte dei Conti delle Marche n. 90 del 21 aprile. Il risultato può...

IL CONTO ANNUALE DEL PERSONALE

La circolare della Ragioneria Generale dello Stato n. 13 del 20 aprile “Il conto annuale 2015- Rilevazione prevista dal titolo V del  D.Lgs. n. 165/2001” detta le istruzioni operative per questo importante adempimento Si ricorda che tutte le amministrazioni pubbliche...

LA REVOCA DELLE PROCEDURE CONCORSUALI

La revoca dei bandi di concorso pubblico può essere disposta motivatamente da parte delle pubbliche amministrazioni: sono queste le indicazioni di maggiore rilievo che si possono trarre dalla sentenza della prima sezione del Tar dell’Abruzzo, sede di Pescara, n. 51...

L’UTILIZZAZIONE DEI RESTI ASSUNZIONALI

La utilizzazione delle quote assunzionali del triennio precedente non utilizzate è possibile, senza che sia necessario che queste assunzioni fossero previste nel programma del fabbisogno del personale dell’anno in cui sono maturate. E’ quanto ricaviamo dal parere...

L’IPOTESI DI CONTRATTO PER I NUOVI COMPARTI

Lo scorso 4 aprile è stata firmata tra l’Aran e le organizzazioni sindacali la “Ipotesi di contratto collettivo nazionale quadro per la definizione dei comparti e delle aree di contrattazione collettiva nazionale (2016-2018)”. Con una dichiarazione congiunta allegata...

LA RAGIONERIA SUI TAGLI AL FONDO

Per la circolare della Ragioneria Generale dello Stato n. 12/2016 “Enti ed organismi pubblici – bilancio di previsione per l’esercizio 2016 – Circolare MEF-RGS n. 32 del 23 dicembre 2015 – Ulteriori indicazioni” i tagli al fondo per la contrattazione...

LA DURATA DELLA FORMAZIONE

Le ore dedicate dai dipendenti alla formazione devono essere considerate come “lavorative”. Ciò determina la conseguenza che la parte dei corsi che eccede l’orario d’obbligo giornaliero deve essere considerata come lavoro straordinario. “Nulla vieta, però, che il...

LA MOBILITA’ VOLONTARIA NEL 2016

Le amministrazioni non possono dare corso ad assunzioni in mobilità volontaria fino a che vi saranno nella regione dipendenti di enti di area vasta in sovrannumero. Lo ricorda il parere della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti del Veneto n. 69 del 28...

IL TETTO ALLE CONSULENZE

Il parere della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti della Sardegna n. 5 dello 1 febbraio stabilisce che i tetti alla spesa che le amministrazioni locali e regionali possono sostenere per le consulenze possono essere derogati se l’ente garantisce il...

LA DEROGA ALLA MOBILITA’

Le amministrazioni pubbliche possono non ricorrere alla mobilità volontaria per posti per i quali è richiesta una specifica professionalità che non è rintracciabile tra quelle ordinariamente in possesso dei dipendenti e/o dirigenti di altre amministrazioni pubbliche,...

IL FONDO PER IL LAVORO STRAORDINARIO

Il fondo per il lavoro straordinario tagliato dalle amministrazioni per esigenze di bilancio può essere reintegrato. La contrattazione decentrata, nei pareri espressi dall’Aran, può decidere di tagliare in modo permanente il fondo per lo straordinario destinando tali...

L’UFFICIO PER I PROCEDIMENTI DISCIPLINARI

Le sanzioni disciplinati più gravi devono essere adottate a pena di nullità dall’ufficio per i procedimenti disciplinari e non possono essere irrogate da un organo di governo. Possono essere così sintetizzate le principali indicazioni contenute nella sentenza della...

IL FONDO PER IL SALARIO ACCESSORIO DEL 2016

Fino alla emanazione dei decreti attuativi della legge cd Madia in materia di dirigenza e di riforma del lavoro pubblico sono dettati il tetto massimo delle risorse che le amministrazioni possono destinare al salario accessorio dei dirigenti e dei dipendenti. Esse...

LA RIDUZIONE DELLA DIRIGENZA

La legge di stabilità 2016 impone di rideterminare la dotazione organica dei dirigenti e preclude le assunzioni a tempo indeterminato degli stessi, nonché –per le letture più restrittive- anche buona parte di quelle a tempo determinato. In tal modo si vogliono...

LE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO NEL 2016

La norma di riferimento è contenuta nel comma 228 della legge n. 208/2015, cd di stabilità 2016. Per gli anni 2016, 2017 e 2018 il tetto di spesa per le assunzioni a tempo indeterminato è fissato nel 25% dei risparmi derivanti dalle cessazioni dell’anno precedente. Si...

I VINCOLI ALLE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO

I comuni e le regioni possono effettuare assunzioni negli anni 2016, 2017 e 2018 nel tetto del 25% della spesa del personale cessato nell’anno precedente. Questo tetto non si applica, continuandosi ad applicare le disposizioni più ampie previste dal DL n. 90/2014, per...

LE ASSUNZIONI DEI VIGILI

I comuni non possono utilizzare le capacità assunzionali degli anni 2011/2013 che non sono state utilizzate per assunzioni di vigili e non possono dare corso a questo tipo di assunzioni neppure attraverso la mobilità volontaria. E’ quanto ci dice il parere della...

L’UTILIZZO DEI RESTI DELLE CESSAZIONI

La utilizzazione dei resti derivanti dalle cessazioni del triennio precedente non utilizzate non è subordinata al vincolo che queste assunzioni dovevano essere previste nella programmazione del fabbisogno del personale. In questa direzione vanno le indicazioni dettate...

LE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO

Le amministrazioni locali possono utilizzare le capacità di assunzione del 2015 e del 2016 attraverso l’inserimento nei propri organici del personale in sovrannumero degli enti di area vasta. Questo vincolo conosce le seguenti eccezioni: copertura della quota...

I TURNI E LE FESTIVITA’ INFRASETTIMANALI

Le amministrazioni non possono escludere le giornate di festività infrasettimanali dalla turnazione, tanto più se vogliono durante le stesse fare ricorso all’istituto delle prestazioni aggiuntive svolte durante le giornate festive, utilizzando le previsioni dettate...

GLI INQUADRAMENTI NELLE CATEGORIE (B-E-D)

Si applicano ancora le differenziazioni di inquadramento giuridico tra le posizioni 1 e 3 nelle categorie B e D. E’ quanto chiarisce il parere Aran Ral 1800 dello scorso 6 novembre. Leggiamo che, “anche se si tratta di profili inseriti nelle medesime categorie B e D,...