Trasformazione part time ed assunzione a tempo pieno

DOMANDA

In presenza, per lo stesso profilo, di un dipendente a tempo indeterminato e part time il comune può indire una procedura concorsuale per assunzione a tempo indeterminato e pieno?

 

RISPOSTA

Se per il profilo per il quale si intende dare corso ad una assunzione a tempo indeterminato e pieno vi è un dipendente in servizio a tempo indeterminato e parziale occorre prima chiedere a tale dipendente se è interessato alla trasformazione; in caso di risposta positiva si deve care corso alla trasformazione e solamente in caso negativo si può procedere con la indizione del concorso a tempo pieno. In questa direzione va il comma 101 dell’articolo 3 della legge 244/2007: “Per il personale assunto con contratto di lavoro a tempo parziale la trasformazione del rapporto a tempo pieno può avvenire nel rispetto delle modalità e dei limiti previsti dalle disposizioni vigenti in materia di assunzioni. In caso di assunzione di personale a tempo pieno è data precedenza alla trasformazione del rapporto di lavoro per i dipendenti assunti a tempo parziale che ne abbiano fatto richiesta”. Per cui prima va sentito questo dipendente e la capacità assunzionale residua (visto che la trasformazione a tempo pieno impegna solamente una parte limitata delle capacità assunzionali) può essere utilizzata per assunzioni con procedure ordinarie e dall’esterno.