tetto spesa assunzioni flessibili (gennaio 2017)

DOMANDA
Avrei necessità di chiarimenti in relazione ai cantieri occupazionali gestiti dai comuni della Sardegna negli anni precedenti, (fino al 2013) poi soppressi e affidati alle cooperative per necessità legate alla riduzione della spesa del personale.
Pertanto ne deduco:
Se ciò è avvenuto per ridurre la spesa dovrebbe essere più che ovvio che le assunzioni per tali cantieri vengano computate anche ai fini del calcolo della spesa consentita per le assunzioni flessibili.
Poiché l’ente ha urgenza di assumere nell’ambito finanziario, attualmente scoperto, le chiedo gentilmente qualche delucidazione.
Le invio il prospetto assunzionale a tempo determinato relativo al 2009:
•1 assunzione con un 110 per 12 ore settimanali cat.d pos. Ec.d1 dal 13/11/2009 al 31/12/2009 (ufficio tecnico)
•1 assunzione a 30 ore settimanali dal 9/2/2009 al 22/4/2009 (operai cantieri occupazionali comunali)
•4 assunzioni a 30 ore settimanali dal 16/7/2009 al 25/9/2009 (2 operai generici cantieri occupazionali comunali più due muratori)
•2 assunzioni  a 30 ore settimanali dal 19/10/2009 al 31/12/2009 (operai cantieri occupazionali comunali)
•2 assunzioni a 36 ore settimanali dal 13/2/2009 al 17/2/2009 (operai cat. B supporto ufficio elettorale)

RISPOSTA
1) le spese per le assunzioni dei cantieri occupazionali vanno al di fuori del tetto di spesa per le assunzioni flessibili;
2) le spese per le assunzioni ex articolo 110 TUEL vanno al di fuori del tetto di spesa per le assunzioni flessibili.
Per cui tali voci non vanno considerate nella base di calcolo delle assunzioni flessibili del 2009.