Sanatoria contrattazione decentrata (agosto 2018)

DOMANDA

Quali sono le indicazioni per l’allungamento del periodo entro cui l’ente deve effettuare il recupero delle somme illegittimamente inserite nel fondo per la contrattazione decentrata, ai sensi delle previsioni del D.Lgs. n. 75/2017?

 

RISPOSTA

Per potere allungare il periodo occorre una delle seguenti due condizioni:

1) il taglio da operare supera il 25% del fondo (inteso come somma della parte stabile e di quella variabile);

2) il comune ha avviato operazioni di recupero e sta razionalizzando la spesa corrente, in particolare con iniziative sulle società partecipate. In presenza di questa condizione (secondo la Ragioneria Generale dello Stato occorre anche il possesso dei parametri di virtuosità previsti dal DL 16/2014) l’ente può allungare in alternativa alla ipotesi di cui al punto 1 il periodo di completamento del recupero per un massimo di 5 anni;

3) la certificazione dei controlli interni significa avere il parere e la attestazione dei revisori, che nella ipotesi di cui al punto 2 deve essere ripetuta ogni anno;

4) l’ente deve informare la RGS.