requisiti responsabile tributi (febbraio 2017)

DOMANDA
Si chiede se sia legittimo attribuire le funzioni di Responsabile di P.O. dell’Area Tributi,
in corso di formazione, ad un dipendente di Cat. D, in possesso di diploma di scuola media Superiore diverso da quello di Ragioneria, già titolare di P.O. di altra
Area.
Altra soluzione con la quale tuttavia permane l’interrogativo principale può essere quella di creare il Servizio ” Tributi e Acquedotto” attribuendo poi la relativa competenza ad altro soggetto già incaricato di posizione organizzativa, ancorchè in possesso di maturità classica.

RISPOSTA

 

A mio avviso non vi è una risposta univoca, in quanto il vincoli di essere ragionieri per potere svolgere l’incarico di responsabile di tributi si applicavano alle seste qualifiche funzionali ed invece siamo in presenza di un inquadramento più elevato. SI deve segnalare che il Ministero dell’Interno con un parere del 21 agosto 2012 ha invece sostenuto che occorre il possesso della laurea o del diploma di ragioniere. L’ampliamento del settore và nella direzione di consentire a mio avviso il conferimento dell’incarico a dipendente non laureato e non in possesso del diploma di ragioniere, ma si deve ricordare che la possibilità di conferire incarichi di posizione organizzativa a non laureati è da da ritenere discutibile.