requisiti per le progressioni di carriera (aprile 2017)

DOMANDA
E’ vero che la legge sancisce che per accedere alla cat.D.1 è necessaria la laurea e quindi un dipendente dello stesso ente in servizio da quasi trent’anni pur svolgendo le mansioni, fornito di svariati titoli professionali ed il diploma di scuola media superiore non può esercitare il diritto alla partecipazione pur appartenendo alla categoria immediatamente inferiore (cat. C).

RISPOSTA
Sulla base delle previsioni del DLgs n. 150/2009 a decorrere dal 2010 le progressioni si possono fare esclusivamente solo nell’ambito di un concorso pubblico con riserva e per l’accesso anche degli interni occorre essere in possesso dei requisiti previsti per l’accesso dall’esterno, quindi la laurea per la categoria D. Di conseguenza non si può tenere conto nè della esperienza maturata nè di altri fattori per surrogare la mancanza della laurea.