Mobilità volontaria (novembre 2016)

DOMANDA
In presenza di dipendenti in comando si deve comunque dare corso ad una procedura selettiva per la mobilità volontaria? Dopo la programmazione del fabbisogno quali sono gli adempimenti ulteriori? In caso di mobilità si deve dare corso alla comunicazione ex articolo 34 bis DLgs n. 16572001?

RISPOSTA
Nonostante la preferenza legislativa per i comandati in servizio presso l’ente in caso di mobilità si ritiene in modo maggioritario che in questo caso occorre comunque dare corso a garantire pubblicità alla scelta dell’ente di dare ad una assunzione in mobilità, anche se in questo caso vi è una preferenza fissata dal legislatore per i comandati;
Dopo la programmazione occorre dare corso alla indizione della procedura di mobilità indicando nel bando i criteri di selezione, che devono essere tratti dal regolamento dell’ente o, in assenza, comunque indicati nel bando. Il bando deve essere pubblicato per almeno 30 giorni. Ricordo che, per giurisprudenza prevalente, non si può dare corso alla mobilità se per la stessa categoria e profilo vi sono graduatorie valide;
La risposta è negativa: se si rimane alla sola mobilità volontaria non è necessario dare preventivamente corso alla comunicazione ex articolo 34 bis DLgs n. 165/2001.