L’ATTESTAZIONE DEL RISPETTO DEI VINCOLI DI TRASPARENZA PER IL 2021

Entro il 30 giugno deve essere pubblicata sul sito internet l’attestazione del rispetto dei
vincoli di trasparenza e deve essere inviata all’Anac la relativa griglia di rilevazione da
parte di tutte le amministrazioni pubbliche, nonché da parte degli enti pubblici non
economici, delle società in controllo pubblico non quotate in borsa e delle associazioni,
fondazioni ed enti di diritto privato comunque denominati, anche privi di personalità
giuridica, con bilancio superiore a 500.000 euro, la cui attività sia finanziata in modo
maggioritario per almeno due esercizi finanziari consecutivi nell’ultimo triennio da
pubbliche amministrazioni e in cui la totalità dei titolari o dei componenti dell’organo
d’amministrazione o di indirizzo sia designata da pubbliche amministrazioni (cioè gli enti
privati di cui all’art. 2-bis, co. 3, secondo periodo del d.lgs. 33/2013). La rilevazione deve
essere effettuata sulla base dei dati pubblicati sul sito alla data del 31 maggio 2021. Le
prescrizioni, le indicazioni operative e la griglia dei dati da rilevare sono contenuti nella
deliberazione Anac n. 294 del 13 aprile 2021, “Attestazioni OIV, o strutture con funzioni
analoghe, sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione al 31 maggio 2021e attività di
vigilanza dell’Autorità”.
Il maggiore elemento di novità, oltre alla modifica delle informazioni di cui si deve
monitorare la corretta pubblicazione, è costituito dall’obbligo di trasmissione all’Anac entro
la data del 30 giugno all'indirizzo di posta elettronica attestazioni.oiv@anticorruzione.it
della sola griglia di rilevazione: in questo modo si mettono gli enti sull’avviso che da parte
dell’Anac possono essere effettuati controlli sull’effettivo rispetto dei vincoli dettati dal
legislatore.
La pubblicazione e l’invio all’Anac devono essere effettuati da parte del Responsabile per
la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza.