LA SOSTITUZIONE DEL COMANDANTE SOSPESO

DOMANDA

Il comandante della polizia locale, categoria D, sospeso in un comune in cui non vi è il corpo della vigilanza può essere sostituito dal segretario o da un vigile di categoria C?

 

RISPOSTA

I vincoli di autonomia per cui il dirigente/responsabile della polizia locale deve essere necessariamente un vigile si applicavano solamente negli enti in cui vi è un corpo di vigili. Si applicavano perchè la legge di stabilità 2016 sembra averli superati. Per cui, fatte salve diverse previsioni regolamentari, con motivazioni eccezionali e nell’ambito di un periodo limitato, ferma restando la specificità dei compiti di PS e PG e le indicazioni della legge anticorruzioine, il segretario può essere nominato responsabile di polizia locale. Trattandosi di un posto coperto in cui il dipendente è assente con diritto alla conservazione del posto (almeno allo stato attuale) possono essere conferite le mansioni superiori ad un vigile di categoria C, che può essere anche per tale periodo nominato come responsabile e posizione organizzativa. La durata di questo incarico può eccedere l’anno e protrarsi per tutto il periodo di sospensione