Incarico dirigenziale ed anzianità (ottobre 2021)

DOMANDA

Un comune intende  procedere ad una selezione tra il suo personale interno anche con meno di 5 anni di servizio  per il conferimento di un incarico dirigenziale ai sensi dell’articolo 110 comma 1.Si può derogare ai requisiti previsti dall’art. 19 comma 6 del TUPI? Quali le possibili conseguenze oltre all’eventuale annullamento del bando?

 

RISPOSTA

A mio avviso il requisito della anzianità quinquennale nella categoria D è richiesto dall’articolo 19, comma 6, d.lgs. n. 165/2001. Ma la stessa disposizione prevede anche altre ipotesi in cui non è richiesto il possesso di questo requisito, a condizione di rispettare i principi di carattere generale dettati dalla disposizione. La violazione di tale requisito è causa di annullabilità del conferimento dell’incarico. Sulla maturazione di responsabilità amministrativa ho dei dubbi, stante che la giurisprudenza la la prevista in taluni casi di mancato accertamento della assenza di professionalità, ma non per questa fattispecie.