Incarichi professionali a dipendenti pubblici (ottobre 2021)

DOMANDA

Un dipendente part time (Cat. D) a tempo determinato e parziale (18 ore) chiede di essere autorizzato a svolgere un incarico professionale (Ingegneria) per una pubblica amministrazione dichiarandone la occasionalità. Il soggetto è già titolare di partita Iva. Tuttavia, l’art. 1, commi 56 bis della legge 662/1996 e ripreso dal parere della Funzione Pubblica n.220/05 del 15.12.2005, prevede che: “.. ai dipendenti in regime di tempo parziale al 50%  iscritti ad albi professionali e che esercitino attività professionale non possono essere conferiti incarichi professionali da amministrazioni pubbliche”. Quali ne sono le conseguenze?

 

RISPOSTA

La disposizione citata è in vigore. Il divieto riguarda tutti i dipendenti pubblici, siano essi a tempo pieno che in part time e si limita solo agli incarichi professionali conferiti da PA. Per cui, i dipendenti possono svolgere (con o senza autorizzazione a secondo che siano in part time fino al 50% o meno) attività per conto di altre PA che non abbiano natura di incarichi professionali, quali le consulenze, le collaborazioni, l’essere componente di nuclei di valutazione o collegi di revisori dei conti;