I PERMESSI PER RAGIONI PERSONALI NEL CASO DI PART TIME

La durata dei permessi per ragioni personali deve essere ridotta per i dipendenti in part time in misura proporzionale alla ridotta durata della prestazione lavorativa. Possono essere così sintetizzate le indicazioni dettate dall’Aran in risposta ai quesiti posti.

Questo riproporzionamento deve essere effettuato “tenendo conto dei giorni di lavoro settimanali di presenza del titolare di tale tipologia di rapporto di lavoro rispetto a quelli previsti per il lavoratore a tempo pieno”. Viene fornita la seguente indicazione operativa: “nel caso di rapporto di lavoro a tempo parziale verticale articolato su 4 giorni settimanali, in presenza di una settimana di 5 giorni lavorativi, il dipendente potrà fruire di 14 ore e 24 minuti di permesso retribuito per motivi personali (4/5 di 18). Nel caso, invece, di rapporto di lavoro a tempo parziale verticale articolato su soli 3 giorni di presenza in una settimana lavorativa di 5 giorni del lavoratore a tempo pieno, il dipendente potrà fruire di 10 ore e 48 minuti (3/5 di 18)”.
Altra importante indicazione è la seguente: non occorrono arrotondamenti in quanto questo permesso può essere utilizzato anche per frazioni di ora, fermo restando che comunque il periodo minimo è di almeno 1 ora.
Ultima e non meno importante indicazione è questa: “nel caso di rapporto di lavoro a tempo parziale di tipo verticale, non si procede al riproporzionamento della durata convenzionale, ai fini della decurtazione, in caso di fruizione dei permessi per la durata dell’intera giornata lavorativa. Infatti, nel rapporto di lavoro a tempo parziale verticale la prestazione lavorative è svolta a tempo pieno, ma, ai sensi dell’art.54, comma 2, lett.b), del Ccnl del 21.5.2018: limitatamente a periodi predeterminati nel corso della settimana, del mese, dell’anno e con articolazione della prestazione su alcuni giorni della settimana, del mese, o di determinati periodi dell’anno, in misura tale da rispettare la media della durata del lavoro settimanale prevista per il tempo parziale nell’arco temporale preso in considerazione (settimana, mese o anno)”.