Fondo risorse decentrate (anno 2014)

FONDO PER LE RISORSE DECENTRATE ANNO 2014

 

RISORSE CON CARATTERISTICHE DI CERTEZZA, STABILITÀ E CONTINUITÀ:

 

FONTI DI FINANZIAMENTO IMPORTI
Art. 14, comma 4, del CCNL 1/4/1999: riduzione del 3% dello straordinario
Art. 15, comma 1, del CCNL 1/4/1999 lettere: a) art. 31 c. 2, lettere b), c), d), ed e) CCNL 1995; economie art. 1, c. 57 e ss. L. 662/96; Q. P. risorse lettera a) art. 31, c. 2 già destinate pers. ex qual. VII e VIII incaricato delle funzioni dell’area delle p. o.
b) risorse aggiuntive destinate all’anno 1998 al salario accessorio ai sensi art. 32 CCNL 1995 e art. 3 CCNL 1996
c) risparmi di gestione destinati al trattamento accessorio anno 1998 secondo art. 32 CCNL 1995 e art. 3 CCNL 1996, qualora dal consuntivo dell’anno precedente a quello di utilizzazione non risulti incremento delle spese
f) risparmi derivanti applicazione disciplina ex art. 2, c. 3 D.lgs. n. 29/93
g) risorse già destinate per l’anno 1998 al pagamento del L.E.D. nella misura prevista dal CCNL 1996
h) indennità di Lire 1.500.000 di cui all’art. 37, c. 4 CCNL 1995
i) quota minori oneri dalla riduzione stabile di posti in organico qualifica dirigenziale, fino a 0,2% monte salari della stessa dirigenza, da destinare al fondo di cui all’art. 17, c. 2, lett. c); sono fatti salvi gli accordi di miglior favore
j) un importo dello 0,52% del monte salari anno 1997, esclusa la quota relativa alla dirigenza
l) somme connesse al trattamento economico accessorio del personale trasferito agli enti del comparto a seguito processi di decentramento e delega di funzioni
Art. 15 comma 5: per gli effetti derivanti dall’incremento delle dotazioni organiche
Art. 4 del CCNL 5/10/2001:

c. 1) incremento risorse del fondo di cui all’art. 15 del CCNL 2001 di un importo pari al 1,1% del monte salari anno 1999

c. 2) integrazione risorse dell’importo annuo della retribuzione individuale di anzianità e degli assegni ad personam in godimento da parte del personale comunque cessato dal servizio a far data 1/1/2000
Art. 28 del CCNL 5/10/2001

Trattamento economico accessorio in godimento da parte dei dipendenti di altre PA trasferiti a seguito di decentramento della gestione di funzioni amministrative

Art. 32 CCNL del 22/1/2004:

c. 1) incremento risorse art. 31, c. 2 CCNL 2003 0,62% monte salari anno 2001

c. 2) incremento ulteriori risorse art. 31, c. 2 CCNL 2003 0,50% monte salari anno 2001, ove la spesa del personale risulti inferiore al 39% della entrata corrente
Dichiarazione congiunta n. 14 allegata al CCNL 22.1.2004 (importo degli aumenti riconosciuti ai beneficiari delle progressioni orizzontali a seguito dei rinnovi dei CCNL)

Art. 4 CCNL 9.5.2006

Incremento dello 0,5% del monte salari 2003 negli enti in cui il rapporto tra spese per il personale ed entrate correnti sia non superiore al 39% nell’anno 2005

Art. 8 CCNL 11.4.2008

Incremento dello 0,6% del monte salari 2005 negli enti in cui il rapporto tra spese per il personale ed entrate correnti sia non superiore al 39% nell’anno 2007 ed in cui siano stati rispettati i vincoli del patto di stabilità e del tetto di spesa per il personale

TOTALE RISORSE STABILI ANNO 2012

 

 

Risorse stabili già utilizzate (da sottrarre) (ivi comprese negli enti senza dirigenti quelle destinate alla incentivazione delle posizioni organizzative prima del conferimento dell’incarico)
Risorse stabili disponibili
Articolo 32, comma 7, CCNL 22.1.2004: 0,20% del monte salari 2001 per il finanziamento delle alte professionalità

 

INTEGRAZIONE ANNUALE DELLE RISORSE DECENTRATE AVENTI CARATTERISTICA DI EVENTUALITÀ E VARIABILITÀ (PARTE VARIABILE)

 

FONTI DI FINANZIAMENTO IMPORTI
Art. 15, comma 1, del CCNL 1/4/1999 lettere:

d) somme derivanti dall’attuazione dell’art. 43, L. 449/1997 (contratti di sponsorizzazione – convenzioni – contributi dell’utenza) (come modificata dall’articolo 4, comma 4, del CCNL 5.10.2001)

k) risorse che specifiche disposizioni di legge finalizzano alla incentivazione di prestazioni o di risultati del personale, da utilizzarsi secondo la disciplina dell’art. 17 (ivi comprese le risorse di cui all’articolo 4, comma 3 del CCNL 5.10/2001) ad eccezione di quelle derivanti dall’articolo 92 del DLgs n. 163/2006 (incentivazione degli uffici tecnici), dei compensi per gli avvocati in caso di successo nel contenzioso e dei compensi finanziati dall’Istat per il censimento
m) eventuali risparmi derivanti dalla applicazione della disciplina dello straordinario di cui all’art. 14 (si deve chiarire se vanno nel tetto al fondo per la contrattazione decentrata da confrontare con il fondo 2010)
Art. 15, comma 2: in sede di contrattazione decentrata, verificata nel bilancio la capacità di spesa, una integrazione, dal 1/4/1999, delle risorse di cui al c. 1, fino all’1,2% su base annua, del monte salari dell’anno 1997, esclusa quota relativa alla dirigenza (sulla base del comma 4 tali importi possono essere resi disponibili da parte dei servizi di controllo interno o dei nuclei di valutazione se tali somme provengono da processi di razionalizzazione e riorganizzazione delle attività, ovvero sono destinate dall’Ente al raggiungimento di specifici obiettivi di produttività e di qualità
Art. 15, comma 5: per gli effetti non correlati all’aumento delle dotazioni organiche ivi compresi quelli derivanti dall’ampliamento dei servizi e dalle nuove attività (ivi compresi la quota dei proventi derivanti dalle sanzioni per le inosservanze al codice della strada destinati al salario accessorio dei vigili)
Art. 54 CCNL 14/9/2000: quota parte rimborso spese per notificazione atti   dell’amministrazione finanziaria
Proventi destinati al personale ex articolo 16 DL n. 98/2011 (max 50% dei risparmi realizzati a seguito di piani di razionalizzazione e riorganizzazione)
TOTALE RISORSE VARIABILI
Compensi derivanti dall’articolo 92 del DLgs n. 163/2006 (incentivazione degli uffici tecnici), dei compensi per gli avvocati in caso di successo nel contenzioso e dei compensi finanziati dall’Istat per il censimento (non vanno nel tetto al fondo per la contrattazione decentrata da confrontare con il fondo 2010)
Art. 17, comma 5, CCNL 1/4/1999: somme non utilizzate nell’esercizio precedente (non vanno nel tetto al fondo per la contrattazione decentrata)

TABELLA RIASSUNTIVA

FONDO STABILE ANNO 2014
FONDO VARIABILE ANNO 2014 (senza le risorse non comprese nei limiti e nel taglio del fondo)
ARTICOLO 31, COMMA 7 CCNL 22.1.2004
TOTALE FONDO ANNO 2014
TOTALE FONDO ANNO 2010
EVENTUALE DIFFERENZA DA SOTTRARRE IN MODO CHE IL FONDO 2014 SIA NON SUPERIORE AL FONDO 2010

DIMINUZIONE NEL CASO DI DIMINUZIONE DEL PERSONALE IN SERVIZIO A TEMPO INDETERMINATO

MEDIA ARITMETICA DEI DIPENDENTI 2010
MEDIA ARITMETICA DEI DIPENDENTI 2014
FONDO 2010
FONDO 2014
EVENTUALE DECURTAZIONE

RISORSE NON COMPRESE NEI LIMITI E NEL TAGLIO DEL FONDO

Incentivazione ex articolo 92 DLgs n. 163/2006
Incentivazione avvocati dipendenti
Residui parte stabile fondo anno 2011
Compensi trasferiti dall’Istat per il censimento
Piani di razionalizzazione e risparmio (DL n. 98/2011)