Capacità assunzionali e mobilità

DOMANDA

Il comune, avendo un rapporto tra spesa del personale e spesa corrente inferiore al 25%, avendo una popolazione inferiore a 10.000 abitanti ed essendo collocato in una regione in cui non vi sono più dipendenti degli enti di area vasta in sovrannumero, come può procedere ad assunzioni a tempo indeterminato, ivi compresa la nobilità?

 

RISPOSTA

L’assunzione in mobilità volontaria non entra nel tetto di spesa per le nuove assunzioni e comunque è consentita solamente agli enti che hanno rispettato il patto di stabilità ed il tetto alla spesa del personale.

Essa non deve essere effettuata se il comune dà corso alla scorrimento di una propria graduatoria.

Le assunzioni sia per scorrimento che per indizione di un nuovo concorso entrano nel tetto di spesa per le nuove assunzioni che per voi è fisato per il 2016 al 100% dei risparmi dei cessati 2015 e per il 2017 e 2018 sarà fissato al 75% dei risparmi delle cessazioni dell’anno precedente.