Assunzione categoria D (settembre 2017)

DOMANDA

Nella dotazione organica attuale il citato posto/profilo che si renderà vacante per effetto del pensionamento del tecnico comunale di cui sopra (da ricoprire attraverso la mobilità), viene qualificato come funzionario – cat. D. In realtà si tratta di una ex qualifica VII Led trasformata nel 1999 in cat. D2. Successivamente nel mese di gennaio del 2000, con effetto retroaspostattivo al 1/4/1999, in seguito a progressione economica orizzontale, è passato da D2 a D3. Il 10/3/2000 è stato stipulato il contratto individuale di lavoro e inquadrato nella categoria D posizione economica D3 profilo professionale istruttore direttivo. Negli anni successivi è arrivato alla attuale posizione economica D6. Secondo Lei è giusto qualificarlo istruttore direttivo tecnico anziché funzionario? Se così fosse, devo modificare la dotazione organica attuale procedendo all’informativa preventiva alle OOSS e chiedere il relativo parere al revisore o posso semplicemente procedere a una rettifica del profilo da funzionario a istruttore direttivo?

 

RISPOSTA

E’ l’ente a dovere decidere se l’assunzione se deve essere effettuata un’assunzione in termini giuridici di un D1 o un D3, ovviamente in coerenza con i requisiti richiesti e con le scelte effettuate per gli altri settori dell’ente.